Articoli correlati ‘daniele lugli’

Il Movimento Noviolento compie 50 anni

4 giugno 2012

Il Centro Amiche e Amici della Nonviolenza e Lilliput Ferrara propongono:

Martedì 5 giugno, ore 21
Galleria del Carbone, via del Carbone – Ferrara

Il Movimento Noviolento compie 50 anni

Un appuntamento irrinunciabile per gli amici e amiche della nonviolenza l’incontro di martedì sera con Mao Valpiana, presidente nazionale del Movimento Nonviolento e direttore di Azione Nonviolenta, in cui verrà proiettato il filmato sui 50 anni del Movimento.

Il documentario di Roberta Mani e Roberto Rossi, gli stessi dell’Avamposto, intreccia con leggerezza interviste ai fondatori del Movimento Nonviolento – Pietro Pinna, Daniele Lugli, Rocco Pompeo – e a protagonisti successivi della vita del Movimento, immagini dell’azione nonviolenta a partire dalla I Marcia Perugia-Assisi indetta nel 1961 da Aldo Capitini.

La Scuola della Nonviolenza è promossa in collaborazione con il Movimento Nonviolento

I traumi di Genova. Dieci anni dopo.

14 settembre 2011

Arci Ferrara, La Società della Ragione onlus e Comitato Testimoni di Genova, in collaborazione con MelBookStore e con il patrocinio del Comune di Ferrara vi invitano

Mercoledì 28 settembre, alle ore 18 presso la sala dell’Oratorio dell libreria MELBOOKSTORE di Ferrara (Palazzo San Crispino, Piazza Trento e Trieste) alla

Presentazione del libro di Adriano Zamperini, Marialuisa Menegatto

Cittadinanza ferita e trauma psicopolitico
Dopo il G8 di Genova: il lavoro della memoria e la ricostruzione di relazioni sociali

Insieme agli autori sarà presente Daniele Lugli, difensore Civico dell’Emilia Romagna.

I diritti d’autore del libro sono devoluti al Comitato Verità e Giustizia per Genova.

Il libro:
Cittadinanza ferita e trauma psicopolitico
Dopo il G8 di Genova: il lavoro della memoria e la ricostruzione di relazioni sociali
Prefazione di Nando della Chiesa
Liguori Editore
Collana: Relazioni
ed.: 2011
ISBN: 978-88-207-5490-7
pp.: 208

Dieci anni sono ormai trascorsi dal G8 di Genova. Un evento che tuttavia resta impresso nell’immaginario. Difficile lasciare dietro di sé quei drammatici eventi, immortalati da una moltitudine di fotografie e video. Immagini di scontri di piazza, con la morte di Carlo Giuliani, e di manifestanti picchiati a sangue nella scuola Diaz. Poi le notizie sulla violenza di Bolzaneto. Infine sono venuti i processi e le sentenze. Che cosa resta di Genova, oggi? Gli autori, muovendosi per i sentieri di un senso di cittadinanza profondamente ferito e di un diffuso trauma psicopolitico, prendono le distanze da quel pensiero illusorio che si affida passivamente al tempo. Nella speranza che si faccia guaritore. Quasi che a far decantare l’afflizione, essa svanisca. E che l’indignazione covata dall’ingiustizia patita possa essere erosa dall’oblio. Sapendo però che tutto si può dire del passato, tranne che sia passato, gli autori analizzano scientificamente la natura della sofferenza, individuale e collettiva, prodottasi con il G8 di Genova. Interrogano le pratiche sociali della memoria, affrontano il problema del vivere comune “offeso” – la frattura tra istituzioni dello Stato e parte di cittadini – con le reciproche barriere emozionali che continuano a frapporsi a livello interpersonale e intergruppi. Offrendo infine un sapere al servizio della società, aiutandola a concretizzare rispetto e giustizia, per incamminarsi lungo le vie di una matura riconciliazione.

I diritti d’autore del libro sono devoluti al Comitato Verità e Giustizia per Genova..

Adriano Zamperini
Adriano Zamperini è Professore di Psicologia sociale e di Relazioni interpersonali nei contesti organizzativi presso la Facoltà di Psicologia dell´Università di Padova. Fra le sue ultime pubblicazioni: Psicologia dell´inerzia e della solidarietà (2001), Psicologia sociale (2002) (con I. Testoni), Prigioni della mente (2004), L´indifferenza (2007).

Marialuisa Menegatto
Marialuisa Menegatto è psicologa clinica e di comunità, ricercatrice presso la Società Italiana di Scienze Psicosociali per la Pace.

Un Codice contro le discriminazioni

18 maggio 2010

Nell’ambito dell’anno scolastico 2009/10 della Scuola della Nonviolenza promossa dal Centro Amiche e Amici della Nonviolenza, Agire Sociale – CSV e dal Difensore Civico della Regione Emilia-Romagna, in collaborazione con il Movimento Nonviolento e la Galleria del Carbone vi segnalo questo appuntamento il prossimo Venerdì:

Venerdì 21 maggio, ore 21
Centro Culturale del Grattacielo, zona stazione, Viale Cavour 189 – Ferrara

Un Codice contro le discriminazioni

Con Massimo Cipolla, Ufficio del Difensore Civico Regione Emilia-Romagna

Le discriminazioni sono pratiche di ingiustizia rivolte nello specifico a persone ritenute “diverse” per ragioni culturali, di provenienza, religiose, ma anche per genere, o per orientamento di genere, o perché portatrici di una disabilità… Pratiche persistenti e – si direbbe – in crescita nonostante il diritto le abbia messe fuorilegge ormai da diversi anni, con dichiarazioni, convenzioni, leggi e decreti. A livello sovranazionale ed europeo, nazionale e regionale…

In questa varietà e ricchezza di normative non è sempre facile orientarsi. Per questo Massimo Cipolla, da molti anni impegnato nell’affiancamento alle vittime di discriminazione e collaboratore del Difensore Civico regionale, ha avuto l’intuizione di compilare un Codice unico, un testo che raccoglie – per quanto possibile – l’esistente sul piano normativo e lo organizza per sezioni tematiche, così da facilitare il lavoro degli operatori, delle associazioni, delle persone che hanno bisogno di far valere un loro diritto.

La presentazione del Codice contro le discriminazioni avverrà dunque venerdì 21 maggio alle ore 21 insieme al curatore, Massimo Cipolla, e al Difensore Civico Daniele Lugli. Si svolge volutamente al Centro culturale del Grattacielo, dove abbiamo condotto il corso contro le discriminazioni di inizio anno e dove ci auguriamo di ritrovare molti amici, per ascoltare ma anche per confrontarsi su esperienze concrete.

In che cosa consisterà questa presentazione? Certo non in un lungo elenco di leggi e leggine, ma nel cercar di comprendere come, nel tempo, questi argomenti sono entrati nella normativa, che cosa c’è e che cosa manca, quanto può essere fatto valere e ciò che ancora risulta difficile tutelare. Con l’energia e la piacevolezza del curatore, che gli “allievi” della Scuola già conoscono.

Il codice lo trovate on line sul sito del difensore civico regionale.

I diritti in crisi

14 gennaio 2009

Diritti in crisi e diritti nella crisi. Di questo discuteremo il 21 gennaio insieme a Franco Corleone e Daniele Lugli alla sala dell’arengo, alle 17, nell’ambito del ciclo di incontri sulla crisi e le proposte ecologiste per uscirne promosso dalla Federazione dei Verdi di Ferrara e dai Gruppi Consiliari Verdi per La Pace  del Comune e della Provincia di Ferrara.

Mercoledì 21 gennaio 2009, ore 17
Diritti in crisi
Franco Corleone
Presidente Società della Ragione, autore del saggio “Garantismo” in “Sinistra senza Sinistra” (Feltrinelli, 2008)
Daniele Lugli Difensore Civico Regione Emilia Romagna
coordina Leonardo Fiorentini Presidente Circoscrizione Centro Cittadino Comune di Ferrara

Il difensore cinico. Al Giardino delle Duchesse.

4 agosto 2008
Daniele Lugli

Daniele Lugli

In orario d’aperitivo vi segnalo stasera la divertente presentazione al Giardino delle Duchesse del libro di Daniele Lugli “Gli angeli hanno o sono le ali“. Daniele Lugli è stato recentemente eletto Difensore Civico dell’Emilia-Romagna. Nato a Suzzara (Mn) nel 1941, Lugli risiede a Ferrara. Laureato in Giurisprudenza, è segretario nazionale del Movimento Nonviolento, fondato da Aldo Capitini; opera in associazioni senza fini di lucro e si occupa in particolare di questioni inerenti i diritti umani, la pace, la trasformazione dei conflitti, la partecipazione e l’ambiente.

Ecco il programma di oggi:

Lunedì 4 agosto – ore 19
Libri sotto gli Alberi – Ingresso Libero
Incontro con il Difensore Cinico.
Presentazione del libro di Daniele Lugli “Gli angeli hanno o sono le ali“. Letture di Daniele Lugli, Elena Buccoliero

Lunedì 4 agosto – ore 21,15
Libri sotto gli Alberi – Ingresso Libero
Luce Ritirata

Presentazione del libro di Monica Pavani. Letture di Paola Rossi.