Articoli correlati ‘bar’

Bar Condicio (era: quando la Frecciarossa fa marcia indietro)

15 gennaio 2012

A poco più di un mese dalla partenza del nuovo Frecciarossa 4 livelli, il servizio della carrozza bar/ristorante sarà disponibile a tutti i clienti.

Si tratta di una scelta commerciale adottata dopo questo primo periodo di sperimentazione e dopo aver raccolto i commenti e i suggerimenti dei viaggiatori, anche attraverso il web.

Questo conferma la volontà di Trenitalia di offrire un servizio sempre più a misura di tutti e rispondente alle esigenze di un mercato in continua evoluzione.

Così Trenitalia fa dietro-front su una delle novità più odiose dei nuovi allestimenti a 4 classi dei treni Alta Velocità italiani. Almeno per quel che mi riguarda. Quella che rendeva anche fisica quella esplicitazione della discriminazione economica meglio spiegata da davideversusgolia, creando un piccolo ghetto viaggiante su rotaia rinominato livello di servizio “standard”.

Sono salvi dunque i quattro passi per sgranchirsi le gambe e andarsi a prendere un caffè al bar. E probabilmente sono salvi anche gli incassi dello chefexpress di turno…

Bar Condicio ristabilita, dicendola come Gianni Mura oggi su Repubblica:

E´ un periodo che mi occupo di treni, anche troppo per i miei gusti, ma sono loro che mi obbligano.Trenitalia aveva annunciato che gli occupanti del livello standard (i posti meno cari) non avrebbero potuto andare alla carrozza-bar ma accontentarsi del carrellino (col suo mesto caffè imbevibile, che ti guarda dalla tazzina quasi mettendo le mani avanti: non è colpa mia). Il divieto provoca commenti non molto positivi. Ed ecco venerdì un magnifico comunicato di Trenitalia:”…”.

Bar condicio, diciamo così, ristabilita, ecco il titolo del comunicato: “Trenitalia ascolta il web”. Fa piacere, anche per il web, ma se Trenitalia ascoltasse il buon senso (e due) si e ci risparmierebbe questi comunicati che confermano un vecchio detto veneto: il rammendo è peggio del buco. Un po´ mi spiace, perché avevo già deciso di spedire un redattore di E-il mensile su un Frecciarossa per Roma e ritorno, col compito di fare il coast to coast, forzando o aggirando i blocchi, pur di avere un espresso potabile. Pazienza.